I mavaloglia, Giovanni Verga

Pubblicato il da Elena

Il progetto dell'opera dei Malavoglia è del 1874, stesso anno di pubblicazione del bozzetto siciliano "Nedda". Verga su esortazione di diversi amici decide di iniziare un secondo bozzetto intitolato provvisoriamente " Padron 'Ntoni". Rassicurato anche dal modesto successo avuto dalla raccolta "Vita dei campi", decide di pubblicare nel 1881, presso l'editore Treves di Milano il primo romanzo dal titolo "I Malavoglia".

L'opera, I Malavoglia, riceve un'accoglienza molto fredda dal pubblico e dalla critica in quanto ancora legati ad una sensibilità tardo-romantica.

Il poeta, con la svolta verista del 1877 aveva deciso di realizzare un ciclo di romanzi veristi, intitolato provvisoriamente La marea, che poi diventerà I vinti.

Il ciclo doveva comprendere altri cinque romanzi oltre a I Malavoglia.

Lo scopo era quello di analizzare, nelle diverse classi sociali, dalla più umile alla più elevata i personaggi vinti, cioè accomunati dal fatto di essere stati schiacciati dalla fiumana del progresso dopo aver tentato un miglioramento delle proprie condizioni economiche o sociali.

Ogni romanzo voleva rappresentare una specifica visione narrativa della morale dell'ostrica, la quale abbandonando lo scoglio per tentare di migliorare la propria condizione, finisce invece travolta e vittima dei predatori.

Accanto a ciò si nota anche l'influenza delle teorie darwiniste che vedono nell'evoluzione sociale il prodotto di una lotta in cui la selezione naturale e sociale premiano quelli più adatti ad integrarsi nell'ambiente in cui vivono.

Una novità molto importante del romanzo è l'utilizzo dell'impersonalità e il fatto che l'autore vuol mirare a far sembrare che l'opera si sia fatta da sé: per questo motivo respinge anche il modello manzoniano che prevedeva un narratore onnisciente.

Per Verga infatti il ruolo del narratore è solamente quello di riprodurre fedelmente i fatti accaduti, senza interpretarli o giudicarli. Il racconto è narrato in prima persona dalla comunità di Aci Trezza e dal coro dei protagonisti che raccontano la propria storia al lettore.

Acicastello - Vase in foreground

Con tag Letteratura

Commenta il post